Archivi del mese: marzo 2018

COME SI CAMBIA

Niente mimose: mi hanno regalato due viole del pensiero. Un piccolo arcobaleno per il  davanzale. Quest’anno non mi importa della primavera, vorrei fosse già autunno. Non mi dispiacerebbe dover affrontare un altro natale. Vorrei giornate brevi e buie, per godere dell’oblio … Continua a leggere

Pubblicato in giorni in attesa di giudizio | 10 commenti

GLI ASCENSORI VIAGGIANO VUOTI

Non so perché ma esiste l’imbarazzo di salire in ascensore con gli sconosciuti, forse in yiddish esiste una parola per definire questo sentimento, in italiano no, non mi sembra. Ho notato questa cosa in ospedale, l’ho frequentato molto lo scorso … Continua a leggere

Pubblicato in riflessioni | 5 commenti