IL GRANDE CETRIOLO COSMICO – parte seconda (e temo non ultima)

Andiamo con ordine:

Domenica 9 aprile, grazie all’intervento di un amico informaticamente più sveglio di me, trovo la connessione per guardare in streaming il motomondiale, allegriaaaaa! Dato che ci sono, che è domenica, non ho niente da fare, mentre sistemo una pila di carta che giace intonsa sulla mia precaria scrivania (due cavalletti e due assi in legno) almeno dal 14 agosto 2016, decido di guardare anche la F1. Ché non mi fa impazzire eh?, io sono per le due ruote, ma si vede, fa rumore, io sono al lavoro… ma sì, la guardo. E ordino, archivio, butto… Butto, appunto, strappo fogli INUTILI e li metto nel raccoglitore della carta. Qua nella piccionaia in cima al cielo si fa la raccolta differenziata con precisione e convinzione, anche da prima che ci dessero i cassonetti per l’indifferenziata con TESSERA MAGNETICA RIFERITA AL CODICE FISCALE.

Tra le altre cose penso bene di buttare un foglio intestato DOCUMENTO DI ACCOMPAGNAMENTO DEL MODEM.

Verso le 17 il pc perde la connessione, a pochi minuti dalla partenza di una delle gare minori. Panico. Tentativi, prove, niente. Tutto inutile. E il modem che smette di lampeggiare in blu e inizia a lampeggiare in rosso. Avrò mica esaurito i giga???

Lunedì 10 aprile, modem alla mano, vado al negozio della Wind, il commesso mi guarda con compassione: eh sì Signora, ha esaurito i giga. Però guardi, casca giusta giusta nell’offerta e la passo da 20 a 30 giga allo stesso prezzo. Non so dirle se funzionerà da subito, ma certamente funzionerà dal 20 aprile. Data la gentilezza non l’ho nemmeno strangolato per il Signora.

Passano i giorni, accendendo il modem mi connetto, ma continua a lampeggiare in rosso.

Sabato 22 aprile torno al negozio, LA commessa stabilisce che: no, no, la linea è stata ripristinata il giorno 10, è proprio il modem che è saltato. Ha fatto il contratto il 13 agosto dell’anno scorso?, perfetto!, è ancora in garanzia. Glielo mando in assistenza e chiedo alla responsabile del negozio se possono prestarne a Lei uno dei nostri, perché sa, non è prevista… ha detto di sì, ok, mi da un documento e il numero di garanzia.

Che io non ho.

Non ce l’ho perché il MALEDETTO è segnato SOLO ED ESCLUSIVAMENTE sul documento accompagnatorio che io ho strappato e differenziato 20 minuti prima che il modem morisse. PRIMO APPELLO del GCC.

Devo chiamare il numero dell’assistenza, spiegare il problema e farmi dare il numero. Così torno a casa, smonto il cellulare, smonto il modem, metto la scheda del modem sul cellulare e accendo. E non si accende. Morto, anche il telefono. Mi rendo conto che essendo una scheda dati probabilmente è per questo che il cellulare non si accende, e che la chiamata la dovrò per forza fare da rete fissa. Inverto di nuovo le schede e riaccendo il cellulare. Ma il cellulare è morto e basta. Non è un problema di scheda. SECONDA CHIAMATA DEL GCC.

Dopo meno di venti minuti esco di nuovo e vado a comprare un cellulare. Inutile stare tanto a rimuginare. Nel megastore in meno di cinque minuti ho il cellulare nuovo in mano MA la SIM non va bene, serve la NANOSIM (ma stracazzo!, ma cos’è sta mania di fare robe sempre più piccole che poi non si trovano, si smarriscono, non si riesce neppure a tenerle in mano?!). Ma sono fortunata, all’interno del megastore c’è lo spazio della compagnia telefonica che in cinque minuti e dieci euro mi trasferisce il numero dalla SIM alla NANO SIM.

Il commesso la inserisce, su mia richiesta, ed è tutto fatto!, peccato però che i numeri, gli indirizzi mail, e tutta la compagnia cantante siano rimasti memorizzati sulla SIM e sul cellulare che non si accende più…. Telefono nuovo e vuoto abissale. Il niente. Tutto attorno a me. E il GCC ha colpito per la TERZA VOLTA in un sabato.

Vado dai miei, recupero un po’ di numeri (Orsaspietata, Orsospietato e Orsofratello) e vado a cena dagli amici, recupero un altro po’ di numeri, metto un messaggio su FB per i contatti spiegando l’accaduto e attendo fiduciosa.

La domenica passa: faccio un po’ di giri, vado a vedere la GP da un amico, torno parcheggio l’auto sotto casa e arriva il lunedì mattina.

Appena esco dalla porta vedo un graffio, lungo come tutta la portiera dell’auto, grosso circa tre millimetri e profondo a carrozzeria sull’anteriore destra. Il GCC ha colpito di nuovo. Auguro le peggio cose a chi l’ha prodotto e vado in ufficio. Dal fisso chiamo la Wind. Gentilissimi (credo sia una delle poche aziende in Italia a così altra concentrazione di cortesia), mi manderanno per mail il numero di garanzia, nel giro di DUE O TRE SETTIMANE. Poi servirà un’altra decina di giorni in assistenza. La gentilezza è la vaselina del GCC, niente da dire al riguardo.

Imbocco l’A13, alle 18, e torno verso casa, non è stato un gran lunedì ma domani sarà festa, non pensiamoci. Al casello fila chilometrica, mi infilo nel corridoio in cui si può pagare col bancomat.

L’apparecchio prontamente mi risucchia la tessera e mi ripete con voce via via più nervosa “inserire tessera”…

Ho avuto indietro il mio bancomat, ma, come dire?, sento che il GCC mi ha presa in antipatia anche dal punto di vista tecnologico.

Non ho il coraggio di accendere la lavatrice… andrei a lavare nella lavanderia a gettoni, ma oggi è il 25 aprile, è chiusa.

Annunci

Informazioni su laTigli

la vita è corta ma è larga
Questa voce è stata pubblicata in ci penso e poi rispondo, muffa. Contrassegna il permalink.

15 risposte a IL GRANDE CETRIOLO COSMICO – parte seconda (e temo non ultima)

  1. agrimonia71 ha detto:

    un gran bel cetriolo non c’è che dire…

  2. laTigli ha detto:

    delle dimensioni di un dirigibile…

  3. yaxara ha detto:

    Quando prende di mira una persona si affeziona e non la lascia per un po’…
    (Ma c’è anche un OrsoFratello qui?)

    • laTigli ha detto:

      Certo! Claudio, mio fratello maggiore. Essendo i miei genitori gli OrsiSpietati (tutto nasce dal fatto che il mio babbo si chiama Bruno e da una maglietta con due orsi che gli regalai per il compleanno anni fa) Claudio è diventato l’Orsofratello, io sono rimasta laTigli invece 🙂

  4. Romeo ha detto:

    Direi più che un ceriolo….

  5. Romeo ha detto:

    opps cetriolo

  6. PuroNanoVergine ha detto:

    Almeno ha vinto Vettel 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...